Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.dazlex.it/home/plugins/system/marcosinterceptor/marcosinterceptor.php on line 19
Regione Campania: Incentivi per le assunzioni a tempo indeterminato di lavoratori svantaggiati per l’annualità 2016

logoORIZ2

  • Home
  • news
  • Regione Campania: Incentivi per le assunzioni a tempo indeterminato di lavoratori svantaggiati per l’annualità 2016

Regione Campania: Incentivi per le assunzioni a tempo indeterminato di lavoratori svantaggiati per l’annualità 2016

Lavoratorisvantaggiati

Con Decreto Dirigenziale n. 76 del 08/07/2016, pubblicato sul BURC n. 46 dell’11/07/2016, è stato approvato l’Avviso pubblico “Incentivi per l’assunzione di lavoratori svantaggiati in Campania – annualità 2016”.
BENEFICIARI
Sono beneficiari di tale misura le imprese ubicate in Regione Campania, che assumono a tempo indeterminato (anche a tempo parziale) “lavoratori svantaggiati”, “molto svantaggiati” o “con disabilità” residenti in Campania. DESTINATARI Sono destinatari dell’incentivo i lavoratori che, ai sensi dell’art. 2 Regolamento UE n. 651/2014 del 17 giugno 2014, rientrano nella categoria di:
Lavoratore svantaggiato:
i) non avere un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi;
ii) avere un’età compresa tra i 15 e i 24 anni;
iii) non possedere un diploma di scuola media superiore o professionale o aver completato la formazione a tempo pieno da non più di due anni e non avere ancora ottenuto il primo impiego regolarmente retribuito;
iv) aver superato i 50 anni di età;
v) essere un adulto che vive solo con una o più persone a carico;
vi) essere occupato in professioni o settori caratterizzati da un tasso di disparità uomo-donna che supera almeno del 25% la disparità media uomo-donna in tutti i settori economici dello Stato membro interessato se il lavoratore interessato appartiene al genere sottorappresentato;
vii) appartenere a una minoranza etnica di uno Stato membro e avere la necessità di migliorare la propria formazione linguistica e professionale o la propria esperienza lavorativa per aumentare le prospettive di accesso ad un’occupazione stabile.
Lavoratore molto svantaggiato:
viii) lavoratore privo da almeno 24 mesi di impiego regolarmente retribuito;
ix) lavoratore privo da almeno 12 mesi di impiego regolarmente retribuito che appartiene a una delle categorie di cui alle lettere da ii) a vii) della definizione di “lavoratore svantaggiato”.
Lavoratore con disabilità:
x) chiunque sia riconosciuto come lavoratore con disabilità a norma dell’ordinamento nazionale;
xi) chiunque presenti durature menomazioni fisiche, mentali, intellettuali o sensoriali che, in combinazione con barriere di diversa natura, possono ostacolare la piena ed effettiva partecipazione all’ambiente di lavoro su base di uguaglianza con gli altri lavoratori.
Il beneficio non è concesso in caso di:
– contratti di apprendistato;
– contratti in somministrazione;
– contratti di lavoro intermittente (c.d. a chiamata) sia esso con o senza indennità di disponibilità;
– contratti di lavoro domestici;
– lavoratore che abbia avuto un precedente rapporto per il quale il datore di lavoro ha goduto degli “Incentivi fiscali per l’assunzione di lavoratori svantaggiati in Campania- Credito d’imposta” (prima e seconda finestra), anche se l’incentivo sia stato concesso ad una società controllata dal datore di lavoro o ad esso collegata ai sensi dell’art. 2359 C.C. o facente capo, anche per interposta persona, allo stesso soggetto, al momento della nuova assunzione.
 
MISURA E LIMITI DI FRUIZIONE DEL BENEFICIO
Per le assunzioni di dipendenti con contratto di lavoro a tempo indeterminato part-time, l’incentivo spetta in misura proporzionale alle ore prestate rispetto a quelle del contratto nazionale. L’incentivo è quantificato con riferimento ai costi sostenuti dal datore di lavoro in relazione alla retribuzione lorda, nella misura corrispondente alla percentuale contributiva a carico ditta applicata dall’INPS in relazione ai CCNL, alla qualifica ed al livello del lavoratore, durante un periodo massimo di 12 mesi successivi all’assunzione di un lavoratore “svantaggiato”. Nel caso in cui il lavoratore interessato sia un lavoratore “molto svantaggiato” o “con disabilità”, il periodo massimo sarà di 24 mesi successivi all’assunzione. L’incentivo è concesso nel rispetto del massimale di € 8.060,00 annui, nonché dei massimali di intensità di aiuto previsti dal Regolamento (UE) n. 651/2014 relativi ai costi ammissibili, tenuto conto dell’importo totale degli aiuti pubblici a favore delle assunzioni sovvenzionate, indipendentemente dal fatto che il sostegno sia finanziato tramite risorse locali, regionali, nazionali o comunitarie. L’inoltro tardivo delle comunicazioni telematiche obbligatorie inerenti l’istaurazione e la modifica di un rapporto di lavoro producono la perdita di quella parte di incentivo relativa al periodo compreso tra la decorrenza del rapporto agevolato e la data della tardiva comunicazione.
I costi ammissibili comprendono:
– retribuzione lorda, prima delle imposte;
– contributi obbligatori, quali gli oneri previdenziali;
– contributi assistenziali per figli e familiari.
 
REQUISITI OGGETTIVI PER LA CONCESSIONE DEL BENEFICIO
Per poter accedere al beneficio, le assunzioni riferite al periodo 1° gennaio/31 dicembre 2016, devono rappresentare un aumento netto del numero di dipendenti a tempo indeterminato mediamente occupati nei dodici mesi precedenti la data di assunzione. Nei casi in cui l’assunzione non rappresenti un aumento netto del numero di dipendenti dell’impresa interessata rispetto alla media dei dodici mesi precedenti, il datore di lavoro deve dichiarare che il posto o i posti occupati si sono resi vacanti in seguito a dimissioni volontarie, invalidità, decesso, pensionamento per raggiunti limiti d’età, riduzione volontaria dell’orario di lavoro o licenziamento per giusta causa e non in seguito a licenziamenti per riduzione di personale.
Le assunzioni devono essere mantenute per almeno 12 mesi nel caso di “lavoratori svantaggiati” ovvero 24 mesi nel caso di “lavoratori molto svantaggiati” e “con disabilità”, pena la decadenza dal beneficio e la restituzione alla Regione Campania di quanto eventualmente già percepito.
L’incentivo non può essere concesso qualora l’azienda abbia in atto, alla data della domanda, sospensioni dal lavoro connesse ad una crisi o riorganizzazione aziendale, in cui siano interessati lavoratori inquadrati nella medesima qualifica dei lavoratori per i quali si richiede l’incentivo.
 
DIVIETO DI CUMULO CON ALTRI INCENTIVI
L’incentivo di cui all’oggetto non può essere cumulato con altri incentivi all’occupazione finanziati dalla regione Campanai per gli stessi lavoratori a valere sulle risorse del FSE nell’attuale programmazione. Nel caso in cui l’assunzione effettuata, rientri nella previsione dell’art. 1, commi 178 e seguenti, della Legge 28 dicembre 2015, n. 208 “esonero contributivo per le nuove assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato effettuate nel corso dell’anno 2016”, il contributo a valere sul presente avviso dovrà essere ridotto in misura corrispondente all’esonero contributivo.
 
MODALITÀ E TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
Le domande di partecipazione devono essere compilate ed inviate esclusivamente in modalità telematica utilizzando i moduli messi a disposizione sul Sistema informativo in uso presso la Regione Campania, all’indirizzo: www.incentivoimpresefse.regione.campania.it.
Sono ammessi a presentare la domanda di partecipazione esclusivamente i datori di lavoro che abbiano proceduto alla preventiva registrazione alla suddetta piattaforma, con puntuale indicazione dei dati anagrafici del legale rappresentante. La registrazione al sistema può avvenire a far data dalle ore 12.00 del 18 luglio 2016 fino alle ore 12.00 del 31 gennaio 2017. Successivamente all’inserimento di tutte le informazioni richieste, il sistema genererà automaticamente una e-mail di conferma della registrazione che verrà inviata all’indirizzo di posta certificata aziendale indicato all’atto della registrazione. In tale e-mail di conferma saranno comunicate le modalità per attivare l’utenza e la password da utilizzare per la fase successiva di compilazione ed invio della domanda di partecipazione che dovrà essere compilata on-line, in ogni sua parte, a far data dal 28 luglio 2016 alle ore 12.00 e fino alle ore 12.00 del 31 gennaio 2017. Alla domanda dovrà essere allegata la fotocopia del documento di riconoscimento in corso di validità del dichiarante, pena l’inammissibilità della stessa.
Il sistema a partire dalle ore 12.00 del 28 luglio 2016, assegna ad ogni domanda data ed ora di arrivo ed il numero progressivo. Tutte le comunicazioni tra il beneficiario e la Regione Campania dovranno avvenire esclusivamente mediante l’indirizzo di posta elettronica certificata utilizzata per la registrazione del richiedente, al seguente indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., indicando sempre il numero progressivo assegnato alla domanda.
Entro 90 giorni dalla presentazione, gli uffici preposti concludono l’istruttoria delle domande ammissibili secondo l’ordine cronologico di arrivo assegnato dal sistema. Le domande giudicate ammissibili vengono inserite in graduatoria secondo l’ordine cronologico di arrivo assegnato dal sistema; gli uffici preposti provvedono all’approvazione e pubblicazione del relativo provvedimento sul B.U.R.C. e sui siti istituzionali www.regione.campania.it e www.fse.regione.campania.it.
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Tags: regione, Campania, svantaggiati, molto svantaggiati, beneficiari, € 8.060, annui, tempo indeterminato, parziale, requisiti

Stampa Email

Download Freewww.bigtheme.net/joomla Joomla Templates Responsive

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy Cookie Policy