Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.dazlex.it/home/plugins/system/marcosinterceptor/marcosinterceptor.php on line 19
Il paziente ha diritto al rimborso delle spese sanitarie sostenute all’estero in caso di ricovero avvenuto d’urgenza

logoORIZ2

  • Home
  • news
  • Il paziente ha diritto al rimborso delle spese sanitarie sostenute all’estero in caso di ricovero avvenuto d’urgenza

Il paziente ha diritto al rimborso delle spese sanitarie sostenute all’estero in caso di ricovero avvenuto d’urgenza

Assistenza sanitaria

Nella prospettiva civilcostituzionale la salute costituisce un profilo essenziale della persona umana. In tale accezione essa non può essere intesa soltanto in modo riduttivo e statico, alla stregua di mero diritto assoluto al rispetto dell’integrità psico-fisica, ma altresì in senso dinamico e promozionale in quanto ricollegabile al sano e libero sviluppo della persona, anzi costituisce un tutt’uno con la persona.
Da tale premessa consegue che il diritto alla salute rileva come diritto dell’uomo all’assistenza sanitaria ed ha «rilievo, inoltre, nei rapporti intersoggettivi, quale parametro della liceità e della illiceità dei comportamenti e della meritevolezza dell’attività in senso lato dell’uomo. Essa è nozione esprimibile non soltanto dal punto di vista strettamente sanitario, ma anche da quello comportamentale, sociale ed ambientale» (cfr. Perlingieri).
Con la sentenza in esame, il Tribunale di Bari, rilevando che la tutela della salute rientra tra i diritti fondamentali dell'individuo ed è oggetto di incondizionata protezione, ha riconosciuto al paziente assistito dal Servizio Sanitario Nazionale che effettui un ricovero d'urgenza presso una struttura ospedaliera estera il diritto a richiedere all’ASL il rimborso per le spese sostenute, anche in assenza di preventiva autorizzazione in tal senso. Secondo i giudici baresi, difatti, allorquando il paziente si trova in «pericolo di vita o di aggravamento della malattia o di non adeguata guarigione, evitabili soltanto con cure tempestive», «manca ogni potere autorizzatorio discrezionale della pubblica amministrazione non essendo rilevante in contrario l'eventuale discrezionalità tecnica nell'apprezzamento dei motivi di urgenza», posto che oggetto della domanda è il primario diritto alla salute.
Nel caso di specie, l’assistito era stato ricoverato d’urgenza presso una struttura ospedaliera estera a causa dell’aggravamento della situazione di malattia e sottoposto ad intervento di «laminectomia e artrodesi cervicale per via anteriore» ed a successivo trattamento riabilitativo presso il centro della stessa struttura, durato poco più di 3 mesi. In seguito, l'uomo chiedeva alla Asl competente territorialmente il rimborso delle spese sanitarie sostenute per l'intervento effettuato all'estero, esponendo che non aveva potuto chiedere preventivamente l'autorizzazione all’Asl per via della situazione di urgenza e della indifferibilità del ricovero. La Asl rigettava però tale richiesta per via dell'assenza della preventiva autorizzazione da parte dell'ente sanitario. Di qui la decisione del Tribunale barese con il parziale accoglimento della domanda, avendo il Giudice ritenuto, in relazione alla domanda di rimborso delle spese di riabilitazione, che ben avrebbe potuto il paziente proseguire le cure presso strutture italiane di pari livello «una volta superato il periodo dell'immediato post – operatorio – fissato indicativamente in 15-20 giorni - e ottenuta la stabilizzazione delle condizioni cliniche tale da consentire il trasferimento del paziente senza rischi».
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Tags: Augusto Zingaropoli, diritto alla salute,, civicostituzionale,, Servizio Sanitario Nazionale,, rimborso,, spese,, ricovero,, urgenza,

Stampa Email

Download Freewww.bigtheme.net/joomla Joomla Templates Responsive

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy Cookie Policy