Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.dazlex.it/home/plugins/system/marcosinterceptor/marcosinterceptor.php on line 19
Anticipo bancario su fatture va distinto dal credito originario

logoORIZ2

  • Home
  • news
  • Anticipo bancario su fatture va distinto dal credito originario

Anticipo bancario su fatture va distinto dal credito originario

Anticipofatture


La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 23081/2014, ha affermato che l'anticipo bancario su fatture è operazione finanziaria distinta e separata dal documento contabile da cui origina. Il credito della banca derivante dalla operazione di anticipazione delle somme indicate in fattura è credito autonomo rispetto al credito commerciale originario. Il credito da anticipo su fattura nasce nell'istante in cui la banca mette a disposizione del cliente la relativa somma a nulla rilevando la data di esigibilità della relativa fattura.

La Corte ha affermato, inoltre, che nei cc.dd. contratti di affidamento per anticipo, «con i quali la banca assume il mero obbligo di porre a disposizione del cliente, in via anticipata ed entro un determinato limite, gli importi di crediti da questi vantati verso terzi, documentati da fatture o ricevute bancarie», le anticipazioni effettuate su titoli o fatture comportano infatti l'insorgere di un credito restitutorio della banca che non è condizionato al mancato pagamento da parte dei terzi debitori degli importi anticipati. La provvista posta a disposizione del soggetto finanziato viene infatti da questi immediatamente utilizzata, sicché attraverso la successiva riscossione delle somme portate dalle fatture e/o dalle ricevute bancarie (cui l'istituto finanziatore provvede in nome e per conto del cliente, in virtù del mandato in rem propriam all'incasso conferitogli contestualmente alla stipula del contratto) si realizza una compensazione fra il credito del correntista verso la banca derivante da detta riscossione ed il credito della banca, già liquido ed esigibile, derivante dall'anticipazione, che consente al primo di tornare ad usufruire di nuove anticipazioni, entro i limiti dell'affidamento concessogli. Ne consegue che, una volta che sia intervenuta la revoca del predetto affidamento, che comporta anche la rinunzia dell'istituto finanziatore al mandato all'incasso, il cliente è tenuto all'immediato pagamento di tutte le somme che gli sono state anticipate.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Tags: anticipo,, bancario,, fatture,, credito,, autonomo,, affidamento,, disposizione,, cliente,, limite,, ricevute,, bancarie,, liquido,, esigibile

Stampa Email

Download Freewww.bigtheme.net/joomla Joomla Templates Responsive

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy Cookie Policy