Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.dazlex.it/home/plugins/system/marcosinterceptor/marcosinterceptor.php on line 19
Il godimento delle ferie va coordinato con le esigenze aziendali

logoORIZ2

  • Home
  • news
  • Il godimento delle ferie va coordinato con le esigenze aziendali

Il godimento delle ferie va coordinato con le esigenze aziendali

Ferie

Il Caso. Il Tribunale di Milano, in funzione di magistratura del lavoro, aveva giudicato illegittimo il licenziamento e reintegrato la lavoratrice nel suo posto di lavoro, ritenendo che l’assenza contestatale e relativa ad un periodo di ferie che, secondo la datrice di lavoro, la stessa si sarebbe unilateralmente attribuita, non potesse essere ritenuta ingiustificata, in quanto, a precisa richiesta della lavoratrice, la società datrice di lavoro, pur avendo concesso solo in parte il periodo richiesto, tuttavia non aveva neppure espressamente rigettato la domanda per il periodo residuo. Contro la decisione del Giudice di prime cure proponeva gravame l’impresa datrice di lavoro, deducendo che, alla data della richiesta, la lavoratrice non aveva diritto alle ferie richieste e che, comunque, le stesse non le erano state concesse in modo integrale, cosicché essa si sarebbe dovuta attenere al provvedimento datoriale, non potendo attribuirsele unilateralmente. Costituitasi la lavoratrice, la Corte d’appello di Milano accoglieva il gravame, rigettando l’originaria domanda proposta dalla lavoratrice, che ha proposto conseguentemente ricorso per cassazione.

Il godimento delle ferie va coordinato con le esigenze dell’attività aziendale. La Suprema corte enuncia il principio di diritto secondo cui il godimento delle ferie non può essere frutto di illegittima autodeterminazione e di collocamento unilaterale in ferie da parte del lavoratore. In conformità con la previsione di cui all’art. 2109 c.c. e con il consolidato orientamento giurisprudenziale e dottrinale in materia, il Collegio afferma che il lavoratore non può scegliere arbitrariamente il periodo di godimento delle ferie, trattandosi di evento che va coordinato con le esigenze di un ordinato svolgimento dell’attività dell’impresa e la cui concessione costituisce una prerogativa riconducibile al potere organizzativo del datore di lavoro. Essendo risultato nel corso dei giudizi di merito che l’azienda aveva autorizzato soltanto in parte il godimento delle ferie nel periodo richiesto dalla lavoratrice e che le ulteriori pretese ferie di fatto godute dalla medesima erano frutto di arbitraria e illegittima autodeterminazione, la Corte ha così rigettato il ricorso e condannato la ricorrente al pagamento delle spese del giudizio di legittimità (Cassazione Civile, Sezione Lavoro, sentenza 9 ottobre - 26 novembre 2014, n. 25159).

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Tags: c.c.,, autodeterminazione,, esigenze,, 2109,, aziendali,, Avv. Augusto Zingaropoli

Stampa Email

Download Freewww.bigtheme.net/joomla Joomla Templates Responsive

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy Cookie Policy